Carte da parati

carta_parati_gianlu

nell’immagine la carta da parati a casa di Gianluca comprata su cartadaparatideglianni70.com

Ricordo un giorno, rientrando da scuola, di aver visto un pantano d’acqua e carta nel corridoio di casa. Respiravo uno strano odore mai sentito prima, un tanfo, un casino: era bandita da casa la carta da parati. Mio padre andava giù di pennello imbibito d’acqua per ammorbidire la colla e poi infliggeva la lama del raschietto sul muro. Stava simpaticamente spellando la casa, lasciando intravvedere il bluette che c’era sotto risalente a chissà quando.

Moquette e carte da parati hanno accomunato tutti gli appartamenti degli anni 70-80, era una condanna inevitabile distendere i rotoli sui muri per caratterizzare gli ambienti. La mia carta era besgiulina con fitti fili dorati di stoffa applicati verticalmente.

Una volta rimossa, per tutti arrivò il bianco, l’inesorabile bianco che donava freschezza e pulizia agli ambienti, fino ad ora: è tornata di moda la tappezzeria.

Questa pagina è dedicata a raccogliere le aziende che hanno sempre prodotto carta da parati ed altre, che sull’onda di una nuova moda hanno aperto i battenti.

La cosa interessante delle carte odierne è la possibilità di personalizzazione, per il resto è storia del passato, quindi preparatevi tra qualche anno, munitevi di tanta acqua e raschietto.

(in ordine totalmente casuale)

http://www.timorousbeasties.com

http://www.whatisblik.com

http://www.surrealien.de

http://www.svenskttenn.se

http://www.osborneandlittle.com

http://www.cole-and-son.com

http://www.trestintas.com

http://www.eijffinger.nl

http://www.magscapes.com

http://www.usawallpaper.com

http://www.cartadaparatideglianni70.com

http://namarococo.com