Role play

DSC_0440.JPG

Izmo utilizza questo strumento principalmente in relazione alle attività di Animazione territoriale e Moderazione e facilitazione, e ha avuto modo di applicarlo concretamente nel corso del progetto Role play Lingotto. Izmo use this tool mainly in relation to the activities of Social events and Moderation and facilitation, Izmo was able to apply it in practice during the project Role play Lingotto.

Il role-play (o “gioco di ruolo”) è una metodologia basata sulla simulazione, che prevede che i partecipanti svolgano, per un tempo limitato, il ruolo di “attori”, rappresentando un ruolo, confrontandosi e interagendo tra loro, sotto la supervisione di uno o più moderatori.
La finalità del role-play è duplice: questo strumento infatti, in primo luogo, mira a rendere i partecipanti maggiormente consapevoli dei propri atteggiamenti e punti di vista; al contempo, gli permette di considerare la situazione da una prospettiva differente, immedesimandosi negli altri stakeholders e prendendo coscienza delle loro istanze e dei loro interessi.
Normalmente, un role-play coinvolge circa 20 persone e si articola in tre fasi:

  1. la fase preparatoria, in cui vengono assegnati i ruoli e illustrate le regole del gioco.
  2. lo svolgimento del gioco.
  3. l’analisi del gioco, in cui i partecipanti discutono di ciò che è accaduto durante la simulazione.

I moderatori hanno il compito di scandire i tempi delle attività e facilitare l’interazione tra i partecipanti durante lo svolgimento della simulazione.
Al termine delle attività, è possibile elaborare un report che evidenzi gli esiti della discussione.