Front office

foto: front-office di Cascina Roccafranca

Izmo utilizza questo strumento principalmente in relazione alle attività di Animazione territoriale e Installazioni e architetture.
Riteniamo che la seguente definizione sia la più idonea per descrivere tale strumento.
Izmo use this tool mainly in relation to the activities of Social events and Installation ad architecture.
We believe that the following definition is the most suitable to describe this tool.

Il Front office è sostanzialmente uno sportello per il pubblico, situato nell’area urbana oggetto di interventi di trasformazione e riqualificazione, che accompagna per tutta la sua durata l’attuazione dell’intervento e svolge un ruolo di interfaccia fra gli abitanti, le imprese esecutrici e il committente delle opere.
L’installazione di un Front office consente di:
• Facilitare la partecipazione dei cittadini, semplificando l’accessibilità alle informazioni e la trasparenza.
• Ascoltare bisogni, critiche e aspettative dei cittadini in merito all’intervento di riqualificazione,
contenendo gli eventuali disagi creati dai lavori attraverso un’attività di informazione preventiva.
• Raccogliere le segnalazioni presentate dagli abitanti e costruire insieme a loro e ai referenti istituzionali le risposte più efficaci per migliorare la convivenza con il cantiere.
• Valorizzare le valenze positive dell’intervento, contribuendo alla costruzione di un’atmosfera positiva intorno ai lavori.
Una volta che, dopo un inevitabile periodo iniziale di diffidenza, i cittadini comprendono il ruolo di servizio del Front office, questo diventa un riferimento affidabile e il livello di conflittualità diminuisce, facilitando la risoluzione dei problemi che comunque ogni intervento di riqualificazione comporta.

Fonte: parzialmente tratto da Bobbio L. (a cura di), 2004, A più voci. Amministrazioni pubbliche, imprese, associazioni e cittadini nei processi decisionali inclusivi, Napoli