“80*120” – a self-build workshop for 11 street furniture made by pallets

English

“80*120” – a self-built workshop for 11 street furniture items made from pallets

11 street furniture items made from pallets are the result of the“80*120” workshop, targeted at students and professionals in the field of architecture and design. Izmo decided to organize a self-built workshop to make outdoor furniture to be installed in the garden “Di pallet In the pallet“, within the urban redevelopment of an abandoned green area.

The project has been guided with particular attention to design process and theory, focused on the disclosure of reuse and method of self-build in order to make sustainable and environmentally friendly outdoor furniture as opposed to the usual furnishings for the public space. A design process characterized by the following phases: theory, design, construction, installation in public space.

28 participants attended the workshop “80*120”, who, within a month (from October 22nd to November 13th, 2010) followed four lectures, two design studio sessions and three weekends of object construction. The initiative was entirely hosted in Turin at the Castello del Valentino (Politecnico di Torino) and at the Cortile del Maglio. The workshop was organized in collaboration with the LATEC-CISDA – Politecnico di Torino, while the realization of the furniture was accompanied and supervised by Izmo in collaboration with LATEC-CISDA, Controprogetto, RedeeMade (Davide Manzoni) and woodworking Matita (Stefano Pia e Barbara De Micheli).

The participants were divided into eight heterogeneous groups to design and build from recovered pallets 11 objects: chairs, tables, and bins.
The furnishings, before reaching their final destination, were shown in the exhibition “80*120 Di pallet In pallet, the outcomes of a self-built workshop” at the Castello del Valentino.

From June 2011 the items can be admired in their natural space, the garden “Di pallet In pallet”, located between the EDISU residences in Long Dora Siena and TYC Torino Youth Centre – between Via Faa di Bruno and Via Ricasoli in Turin.

—-
Izmo was established in 2006 in Turin, Italy. The association focuses on participatory processes, local development, architecture, design and ICT.
The name Izmo originates from the word isthmus, a thin strip of land that joins two areas. Our research topic is in fact the territory: where interactions take place between individuals and public space . Our mission is to link the territories, the people with the land and the citizens with each other.
We do this, for instance, through projects of urban design, installation; organization of seminars, meetings and workshops; and development of Web platforms. In all cases, the projects designed by Izmo come from reading and from listening to people and places that will benefit from our operations.

—-
Keywords: workshops, pallet, self-build, street furniture, design, reuse, sustainability, public space, urban regeneration, Izmo

—-
Izmo – made to gather
www.izmo.it
Via Aosta, 8 – 10152 – Torino – Italy
associazione@izmo.it

Contact person: Alessandro Grella – tel: +39 328 4838858

Italiano

“80*120” – un workshop di autocostruzione per 11 elementi di arredo urbano in pallet

11 elementi di arredo urbano in pallet sono il risultato del workshop “80*120”, rivolto a studenti e professionisti nell’ambito della progettazione architettonica e del design. Izmo ha deciso di organizzare un laboratorio di autocostruzione per realizzare gli arredi per esterni da installare nel giardino “Di pallet In pallet”, all’interno dell’ intervento di riqualificazione urbana di un’area verde abbandonata.

Il progetto ha curato con particolare attenzione il processo progettuale e teorico ponendo l’attenzione sulla divulgazione del metodo del riuso e dell’autocostruzione al fine di realizzare oggetti d’arredo sostenibili, ecologici e in contrapposizione ai consueti arredi per lo spazio pubblico. Un percorso progettuale caratterizzato dalle seguenti fasi: formazione teorica, progettazione, realizzazione, installazione nello spazio pubblico.

Al workshop “80*120” hanno preso parte 28 partecipanti, i quali, in un mese (dal 22 ottobre al 13 novembre 2010), hanno seguito 4 lezioni teoriche di formazione, 2 sessioni di progettazione assistita e 3 weekend di costruzione degli oggetti. L’iniziativa è stata interamente ospitata a Torino presso il Castello del Valentino (Politecnico di Torino) e il Cortile del Maglio. L’offerta formativa è stata organizzata in collaborazione con il LATEC-CISDA del Politecnico di Torino, mentre la realizzazione degli arredi è stata accompagnata e supervisionata da Izmo con la collaborazione di LATEC-CISDA (Politecnico di Torino), Controprogetto, RedeeMade (Davide Manzoni) e lo studio-falegnameria Matita (Stefano Pia e Barbara De Micheli).

I partecipanti, divisi in otto gruppi eterogenei hanno ideato e realizzato, a partire da pallet di recupero, 11 oggetti: sedute, tavoli, cestini. Gli arredi, prima di giungere alla loro definitiva destinazione, sono stati esposti alla mostra “80*120 Di pallet In pallet, esiti del workshop di autocostruzione” presso il Castello del Valentino.

Da giugno 2011 si possono invece ammirare nel loro habitat naturale, il giardino “Di pallet In pallet”, collocato tra le residenze EDISU di lungo Dora Siena e il TYC Torino Youth Centre, tra via Faà di Bruno e via Ricasoli a Torino.

—-

Izmo nasce nel 2006 a Torino e si occupa di processi partecipativi, sviluppo locale, architettura, design e nuovi media.
Il nome deriva dall’assonanza con l’istmo, una linea sottile di terra che unisce due territori: il nostro ambito di ricerca è infatti il territorio, luogo di relazioni tra individui e spazi, e la nostra mission è unire i territori tra di loro, i cittadini con il territorio e tra di loro attraverso interventi di riqualificazione urbana e installazioni; organizzazione di seminari, incontri e workshop; sviluppo di piattaforme Web collaborative. In tutti i casi, le attività e le azioni di Izmo provengono dalla lettura e dall’ascolto dei luoghi e dei cittadini interessati dagli interventi.

—-

Keywords: workshop, pallet, autocostruzione, arredo urbano, design, riuso, sostenibilità, spazio pubblico, riqualificazione urbana, Izmo

—-

Izmo – made to gather
www.izmo.it
Via Aosta, 8 – 10152 – Torino – Italy
associazione@izmo.it

Contact person: Alessandro Grella – tel: +39 328 4838858

Download all the images (zip file 12Mb)

01_trash_bin_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Downlad 1600px
Caption:
Pattupallet – Trash bin Made by Giulia Cravotto, Viola Gesmundo and Luigi Viale
02_table_bench_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption:
Twister – Benches and table – Made by Carlo Baudino, Paul Egor, Alberto Salerno and Marco Perusia
03_chaise_longue_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: Relaxtionship – Chaise longue – Made by Anastasia Barison, Francesco Bruno and Chiara Morganti
04_the_throne_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600 px
Caption: The King – Chair – Made by Giorgio Cabiddu, Pasquale Onofrio and Federica Zampese
05_twin_chair_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: Sguardi sconosciuti – Loveseat – Made by Omar Baldrighi, Giulia Carella and Simone Veronesi
06_armchair_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: Papapallet – Armchair – Made by Giulia Cravotto, Viola Gesmundo and Luigi Viale
07_trash_bin_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: Ricipallet – Trash bin – Made by Anastasia Barison, Francesco Bruno, Chiara Morganti
08_benches_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: Sit-green – Benches – Made by Matteo Basta, Giulia Bonetto, Ilaria Cafiso and Gaia Civiletti
09_desk_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: Palletable – Desk – Made by Eugenio Bosco, Giorgio Ceste, Rossella Crivello and Francesca Gillono
10_trash_bin_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: Appendi-monnezza – Trash bin – Made by Giorgio Cabiddu, Pasquale Onofrio and Federica Zampese
11_the_living_room_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: Bôd – Table and armchairs – Made by Francesco Bellezza Quater, Caterina Ferrero, Alessandro M and Roberta Sanna
12_28_students_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: The 28 students
13_workshop_students_working_area_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: The working area
14_workshop_students_working_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: Students at work
15_street_forniture_positioning_ph-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: Street furniture placement
16_park_project_render-izmo
CC-BY-SA 2011 Izmo
Download 1600px
Caption: Izmo’s park project – rendering

Recent Posts

Vedere lontano

gallipoli_puglia

Qualcuno si lamenta sempre del mal tempo. Il vento gelido da nord che taglia la faccia e penetra nelle ossa.

Qui a Gallipoli è normale. Il mare si increspa, l’aria si congela, ma il lato positivo c’è. Il sole splende, l’aria tersa fa brillare le cose e fa vedere quello che rientra un po’ nel mito locale.

Diciamo che sono cresciuta con la leggenda: sai, dopo una giornata di tramontana si vede la Calabria.

Ovviamente mai vista. E’ un mito, una fesseria.

Fino a ieri.

Ero come al solito ad “errare” a Gallipoli (vedi titolo della mia tesi…). Mi fermo a guardare l’orizzonte. Un tramonto magnifico.

Un’infinità di sfumatore di rosso e arancione, che sprofondano nel blu profondo del mare. E al di là?

Le montagne della Calabria.


io l’ho sempre detto che si vedeva…comunque anche in Calabria gira la stessa voce sulla visione mitica della Puglia

  1. We Gloo: costruire un igloo a Torino Comments Off on We Gloo: costruire un igloo a Torino
  2. La dualità della critica al progetto di Le Corbusier Comments Off on La dualità della critica al progetto di Le Corbusier
  3. Design: attribuire definizioni è preferibile Comments Off on Design: attribuire definizioni è preferibile
  4. L’ambizione di capire Palermo Comments Off on L’ambizione di capire Palermo
  5. AIR: analisi di impatto della regolazione Comments Off on AIR: analisi di impatto della regolazione
  6. La lettura di Chandigarh attraverso le riviste Comments Off on La lettura di Chandigarh attraverso le riviste
  7. Infografica – More than words Comments Off on Infografica – More than words
  8. Riqualificare i relitti urbani con la creatività Comments Off on Riqualificare i relitti urbani con la creatività
  9. Globalizzazione e soft power in architettura Comments Off on Globalizzazione e soft power in architettura
  10. La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno? Comments Off on La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno?
  11. Teorie e politiche della Sostenibilità Comments Off on Teorie e politiche della Sostenibilità
  12. Il futuro è libero. Software open source nella PA Comments Off on Il futuro è libero. Software open source nella PA
  13. Crescita superlineare delle città Comments Off on Crescita superlineare delle città
  14. 1000 eco design Comments Off on 1000 eco design
  15. Decidere le grandi opere Comments Off on Decidere le grandi opere
  16. Notizie e Up Date Comments Off on Notizie e Up Date
  17. Architetture presto inutili – Paesaggi digitali Comments Off on Architetture presto inutili – Paesaggi digitali
  18. Architettura organica vivente Comments Off on Architettura organica vivente
  19. Landscape Urbanism Comments Off on Landscape Urbanism