Skills and Tools

Izmo’s skills and tools

Nell’ambito dei temi di interesse (processi partecipativi, sviluppo locale, architettura, design, arte, sociologia e nuovi media) Izmo, avvalendosi delle professionalità interne al gruppo o stringendo collaborazioni temporanee, è in grado di organizzare, supportare e realizzare le seguenti attività, mediante i metodi e gli strumenti più opportuni. Within the themes of interest (participatory process, local development, architecture, design, art, sociology and new media) the Izmo, is able to organize, support and implement the following activities using appropriate methods and tools as well as the knowledge of the group or temporary collaborations. Indice delle competenze | Skill Index

Percorsi partecipati | Participatory process

Izmo ha al suo interno le competenze necessarie per disegnare, coordinare e condurre un percorso partecipato nella sua interezza, proponendo un metodo di lavoro e dando vita ad uno spazio progettuale inclusivo che faciliti l’interazione tra gli attori locali, coinvolgendoli direttamente nelle scelte e nelle decisioni che li riguardano.
Ogni percorso si articola in 4 step fondamentali:

  1. Analisi territoriale e prima mappatura degli attori
  2. Partecipazione e animazione territoriale
  3. Azione sul territorio
  4. Monitoraggio e valutazione
Izmo has the skills necessary to design, coordinate and conduct a detailed participatory process, offering methods of working and creating a space for inclusivity that facilitates interaction between local participants, involving them directly in choices and decisions that affect them.
Each course is divided into four basic steps:

  1. Local analysis and stakeholders mapping
  2. Participation and social events
  3. Decision and Action
  4. Monitoring and evaluation
Principali progetti
Main projects

Insito
insito

Cittàscopia
cittascopia

Esplorazione e analisi urbana | Urban exploration and analysis

Izmo ritiene necessario avviare una serie di esplorazioni territoriali utili a raccogliere elementi e informazioni insite nei luoghi di futuri interventi.
Da un lato la ricerca sul campo è un intimo momento di osservazione che si concretizza con lenti attraversamenti del territorio, in grado di fornire un ulteriore punto di vista, indipendente ed estraneo rispetto al contesto d’intervento. Dall’altro l’esplorazione è una conviviale raccolta d’informazioni e confronto di elementi conoscitivi detenuti solo dai cittadini e dai diversi gruppi di attori locali.
Le informazioni sono raccolte mediante molteplici strumenti di registrazione (audio, video, foto) e organizzate con un lavoro di reporting e mapping (anche in tempo reale). Gli stessi strumenti e archivi facilitano e supportano la successiva fase di analisi e sintesi dei contenuti raccolti.
Izmo considers it necessary to initiate a series of explorations to collect useful information and spatial data inherent to the places of future interventions.
On the one hand, the field research allows for an intimate observation that starts slowly through the area, which can then provide an additional point of view, independent and
with no bearing on the context of intervention. On the other hand, exploration is a convivial gathering of data and exchange of relevant information held only by citizens and various groups of local actors.
Information is gathered through various recording devices (audio, video, photos) and organized through reporting and mapping activities (in real time). The same tools and records facilitate and support the next step of analysis and synthesis of the data collection.
Strumenti | Tools
deriva urbana | dérive
transect walk

stakeholder mapping
urban missions
interviste conoscitive
venn diagram
geo mapping•
Principali progetti
Main projects

Terni 24h
terni_24h

Geografia relazionalegeografia_relazionale_vanchiglia

El Barrio workshop
el_barrio

Animazione territoriale | Social events

L’attività di Izmo sul territorio si concretizza anche nell’organizzazione e realizzazione di eventi e iniziative che coinvolgano direttamente i cittadini.
Tali attività si propongono di creare momenti di confronto, condivisione e dialogo, allo scopo di rafforzare i legami sociali e il senso di appartenenza, identità e collettività.
L’acquisizione di informazioni relative al territorio, a partire dalla conoscenza e dalla consapevolezza dei cittadini rispetto ai propri quadri di vita, consente di far emergere potenzialità ed esigenze presenti nell’area oggetto di indagine, e costituisce la base da cui partire per individuare possibili azioni e interventi finalizzati ad uno sviluppo condiviso e sostenibile.
Izmo’s territorial activity is also put into action with the organization and fulfillment of events and initiatives that directly involve citizens.
These activities aim to create moments of discussion, sharing and dialogue, in order to strengthen social ties and foster a sense of belonging, identity and community.
The acquisition of information related to the territory, starting from the knowledge and awareness of citizens regarding their living space, allows for the emergence of potential needs in the area under investigation, and is the basis from which to identify possible actions and interventions aimed at creating a shared and sustainable development.
Strumenti | Tools
mental map•
deriva urbana
focus group
OST
snowball interview
raccoglistorie•

role play
front-office
fotostimolo•

participatory mapping
Principali progetti
Main projects

Mappa di comunità per
TO 4507 0770

mappa-partecipata

Cartografia partecipata 2009-2010
inserisci-un-punto

Raccoglistorie in
TO 4507 0770

raccoglistorie

Mappe mentali per
TO 4507 0770

disegnami-una-mappa

Moderazione e facilitazione | Moderation and facilitation

Izmo è in grado di supportare un processo partecipativo, strutturandolo e accompagnandolo in ogni sua fase, guidando e coordinando il coinvolgimento dei cittadini e degli stakeholders.
Tali competenze si esplicano soprattutto nella gestione di dinamiche di gruppo, attivando e stimolando la discussione, facilitando le relazioni e le interazioni tra le parti, stimolando la condivisione e il confronto, affrontando e gestendo eventuali conflitti.

Izmo is able to support a participatory process, structuring and attending to the project step by step, guiding and coordinating the involvement of citizens and stakeholders.

These skills are carried out primarily in the management of group dynamics, activating and stimulating debate, facilitating the relationships and interactions between the parties, by sparking the sharing and exchange of information, and handling and managing conflicts.

Strumenti | Tools
focus group
OST

planning for real
GOPP
role play
EASW
worldcafè
Principali progetti
Main projects

Role play Lingottorole_play_lingotto

OST corso Fariniost_farini

Focus Group Vanchigliafocus_vanchiglia

Dialogo sulle cittàcampus_giovani

Laboratori di progettazione | Workshops

La fase progettuale è il momento durante il quale emergono punti di vista, desideri e approcci differenti. L’interesse di Izmo è quello di stimolare l’interazione tra tutti i partecipanti, utilizzando linguaggi e metodi diversi a seconda del target di riferimento.
Il percorso interattivo prevede un primo momento di formazione, seguito dal lavoro di progettazione e eventuale realizzazione (autocostruzione).
Per ogni tipo di attività vengono scelti gli spazi più idonei e attrezzati.
The design/planning phase is the time during which differing perspectives, desires, and approaches emerge. Izmo’s interest is encouraging interaction among all participants, and utilizing communication and diverse methods depending on the need of the target.
The interactive road-map includes first a period of idea formation, followed by design/planning and prospective achievement (DIY).
For each type of activity the most suitable spaces are chosen and equipped.
Strumenti | Tools
planning for real
3d model and drawing•
autocostruzione/DIY
brainstorming
fotostimolo•
Principali progetti
Main projects

Workshop 80*120
workshop_80-120

Open up urban space
workshop-internazionale

Einstein school workshop
laboratorio-di-progettazione-partecipata

Arte e design partecipato | Participatory design and art

L’attività progettuale di Izmo, si concretizza con oggetti di design e opere d’arte. Il processo che porta alla realizzazione di queste, passa attraverso al dialogo e all’ascolto dei futuri utilizzatori degli oggetti. È inoltre possibile che la progettazione delle opere venga stimolata, coadiuvata o modificata dai fruitori o dai cittadini coinvolti.
Le opere possono essere collocate nello spazio pubblico e dialogare con il contesto abitativo; essere portatrici di contenuti o di significati; essere esteticamente o dimensionalmente rileventi.
The Izmo activity projects materialize through the design of objects and works of art. The process leading up to the creation of both involves an interactive dialogue and captive listening to the future users of the objects. It is also possible that the design of the objects will be encouraged, supported or modified by users or by the people involved.
Entries can be placed in public spaces and create dialogue with its context; be bearers of content or meaning; or be aesthetically or dimensionally worthy of 
consideration.
Strumenti | Tools
interview
brainstorming
autocostruzione/DIY
fotostimolo•
Principali progetti
Main projects

Murales partecipato
murales-italgas

SEM
sem

Mercato dell’invendibile
mercato-invendibile

Urbamante
urbamante

Instastallazioni e architetture | Installation and architecture

Izmo ha tra i suoi membri professionisti in grado di sviluppare il progetto e seguire la realizzazione di architetture, installazioni e allestimenti. Il percorso progettuale passa attraverso la fase di analisi dei luoghi e ascolto dei fruitori delle opere.
La fase di progetto può prevedere percorsi partecipati al fine accogliere opinioni e considerazioni in merito all’opera. Il coinvolgimento dei beneficiari degli interventi continua in fase di cantiere attraverso la comunicazione costante dello stato dei lavori e/o l’organizzazione di laboratori di autocostruzione.
Izmo has, among its members, professionals who can develop the project and monitor the implementation of architecture, installations and exhibitions. The design process goes through the analysis phase of the project sites and in doing so listening to the users of the objects.
The design phase may include participatory processes in order to approve of the views and considerations given tot the project. The buildin phase involves the beneficiaries of interventions and  continues through constant communication of progress and/or the organization of
DIY workshops.
Strumenti | Tools
interview
brainstorming
autocostruzione/DIY

front-office

Principali progetti
Main projects

Di pallet In pallet
di_pallet_in_pallet

Park(ing) day 2010
parking_day

Urban Teaser
Guerrilla_Marketing-Urban_Teaser_Corso-Farini

Cns entrato, Cns uscito
come-ne-sei-entrato

Piattaforme web e multimedia | Web platform and multimedia

Le competenze di Izmo comprendono la progettazione e lo sviluppo di piattaforme interattive web-based o site-specific. Grazie al Web 2.0 è possibile sostenere la comunicazione all’interno di gruppi costituiti in base a specifici interessi o temi. È possibile favorire processi partecipativi mediati (e-participation), la collaborazione virtuale (collaborative network) e la gestione della conoscenza (knowledge building).
I dati quali-quantitativi sono gestiti mediante piattaforme flessibili (intuitive e adattabili al contesto e al target di riferimento), compatibili (progettate con linguaggi standard) e personalizzabili (rispetto alla grafica e al layout).
Particolare attenzione è rivolta a tutti gli aspetti di condivisione, gestione e navigazione di contenuti digitali su base cartografica (geotagging).
The many skills of Izmo include the design and development of interactive web-based or site-specific platforms. Thanks to Web 2.0, we can support communication within the groups formed according to specific interests or themes. We can promote mediated participatory processes (e-participation), virtual collaboration (collaborative networks) and knowledge management (knowledge building).
The qualitative/quantitative data are managed through flexible platforms (intuitive and adaptable to the context and the users), wich are compatible (designed with standard languages) and customizable (about graphics and layout).
Particular attention is paid to all aspects of sharing, management and navigation of map-based data (geotagging).
Strumenti | Tools
Wiki•
CMap Tool
Gis
Geotagging•
OpenDCN•
discussione informata•
consultazione on-line•
Principali progetti
Main projects

Situa.to
situato

Parassito
parassito-scheme

The silence of the land
the_silence

Recent Posts

Vedere lontano

gallipoli_puglia

Qualcuno si lamenta sempre del mal tempo. Il vento gelido da nord che taglia la faccia e penetra nelle ossa.

Qui a Gallipoli è normale. Il mare si increspa, l’aria si congela, ma il lato positivo c’è. Il sole splende, l’aria tersa fa brillare le cose e fa vedere quello che rientra un po’ nel mito locale.

Diciamo che sono cresciuta con la leggenda: sai, dopo una giornata di tramontana si vede la Calabria.

Ovviamente mai vista. E’ un mito, una fesseria.

Fino a ieri.

Ero come al solito ad “errare” a Gallipoli (vedi titolo della mia tesi…). Mi fermo a guardare l’orizzonte. Un tramonto magnifico.

Un’infinità di sfumatore di rosso e arancione, che sprofondano nel blu profondo del mare. E al di là?

Le montagne della Calabria.


io l’ho sempre detto che si vedeva…comunque anche in Calabria gira la stessa voce sulla visione mitica della Puglia

  1. We Gloo: costruire un igloo a Torino Comments Off on We Gloo: costruire un igloo a Torino
  2. La dualità della critica al progetto di Le Corbusier Comments Off on La dualità della critica al progetto di Le Corbusier
  3. Design: attribuire definizioni è preferibile Comments Off on Design: attribuire definizioni è preferibile
  4. L’ambizione di capire Palermo Comments Off on L’ambizione di capire Palermo
  5. AIR: analisi di impatto della regolazione Comments Off on AIR: analisi di impatto della regolazione
  6. La lettura di Chandigarh attraverso le riviste Comments Off on La lettura di Chandigarh attraverso le riviste
  7. Infografica – More than words Comments Off on Infografica – More than words
  8. Riqualificare i relitti urbani con la creatività Comments Off on Riqualificare i relitti urbani con la creatività
  9. Globalizzazione e soft power in architettura Comments Off on Globalizzazione e soft power in architettura
  10. La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno? Comments Off on La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno?
  11. Teorie e politiche della Sostenibilità Comments Off on Teorie e politiche della Sostenibilità
  12. Il futuro è libero. Software open source nella PA Comments Off on Il futuro è libero. Software open source nella PA
  13. Crescita superlineare delle città Comments Off on Crescita superlineare delle città
  14. 1000 eco design Comments Off on 1000 eco design
  15. Decidere le grandi opere Comments Off on Decidere le grandi opere
  16. Notizie e Up Date Comments Off on Notizie e Up Date
  17. Architetture presto inutili – Paesaggi digitali Comments Off on Architetture presto inutili – Paesaggi digitali
  18. Architettura organica vivente Comments Off on Architettura organica vivente
  19. Landscape Urbanism Comments Off on Landscape Urbanism