Cognicity

Cognicity

This slideshow requires JavaScript.

watch on Picasa

Titolo: Cognicity
Data: aprile – maggio 2013
Luogo: Torino
Team: Giulia Carlone, Alessandro Grella, Giulia Marra, Silvia Guerra, Ianira Vassallo
Keywords: mappe mentali, percezione, città, Torino, infografica

· Cognicity – infografica di sintesi (pdf)
· Cognicity – infografiche complete (pdf)

Obiettivi

Intervistare alcune tra le figure che rivestono particolare importanza per il ruolo politico, sociale, professionale e culturale per la città di Torino al fine di raccogliere le “immagini mentali” e la percezione degli intervistati sulla città. L’intervista si è basata sull’uso della tecnica delle mental maps e su un set di domande. Le mappe e le interviste sono state esposte nell’ambito del Festival Architettura in Città 2013, promosso dall’OAT e da FOAT (Ordine e Fondazione degli Architetti Pianificatori e Paesaggisti della Provincia di Torino), presso le  OGR (Officine Grandi Riparazioni di Torino) dal 28 maggio al 1 giugno 2013.

Descrizione

Cognicity è una ricerca in corso. In diverse occasioni, da quando abbiamo inziato a sperimentare tecniche di indagine sulla percezione degli spazi della città, abbiamo spesso utilizzato la tecnica delle mappe mentali con i cittadini. Per il Festival Architettura in Città 2013, abbiamo deciso di farlo con i cittadini di Torino coinvolgendo chi, per ruoli istituzionali e professionali, ha contribuito e contribuisce a modellare i contenuti materiali e immateriali della città, a presentarla, a prendere decisioni su di essa e per il suo futuro. Le interviste fino ad ora condotte sono state 69. La presente restituzione del lavoro è un primo passo per esplorare qualità e caratteri di Torino, attraverso le città personali portate da ogni intervistato.

Metodi e linguaggi

  • intervista strutturata
  • mappe mentali
  • infografica

Conclusioni

Cognicity è un’indagine in corso di cui è possibile fare più letture a diversi livelli. Guardando le mappe e leggendo le risposte alle domande poste agli intervistati, emergono temi ricorrenti, idee, aspettative e problemi. Tutti elementi che, anche se concentrati in pochi tratti di disegno o righe di testo – o forse proprio per questo -, danno la possibilità di mostrare e condividere modi di vedere e agire e, forse, creare un dibattito più aperto su un tema complesso ed articolato come quello dello stato della città e del suo progetto. Ci sarebbe piaciuto condurre un’indagine più approfondita e ci scusiamo con chi non abbiamo intervistato, ma, come già detto, è una ricerca in corso.
In special modo ringraziamo la nostra tirocinante Martina Cerrato che ci ha aiutato a realizzare le infografiche che descrivono i risultati fino ad ora emersi.

Title: Cognicity
Date: April-May 2013
Location: Turin – Italy
Team: Giulia Carlone, Alessandro Grella, Giulia Marra, Silvia Guerra, Ianira Vassallo
Keywords: mental maps, perception, city, Turin, infographics

· Cognicity – infographic summary (pdf)
· Cognicity – infographics (pdf)

Objectives

To interview some important people for the city of Turin, due to their political, social, professional and cultural role, and to gather their mental images and their perceptions on the city. The interviews were based on the mental maps’s technique and on a set of questions. Both maps and interviews have been exhibited within the Festival Architettura in Città 2013, promoted by OAT and FOAT (Ordine e Fondazione degli Architetti Pianificatori e Paesaggisti della Provincia di Torino), at the OGR (Officine Grandi Riparazioni di Torino) from May 28th to June 1st 2013.

Description

Cognicity is an ongoing research. On several occasions, since when we started to experiment techniques of investigation about the perception of city’s spaces, we often used mental maps with citizens. On the occasion of the Festival, we decided to do it with the citizens of Turin, involving those who, due to their institutional and professional role, have contributed and contribute to shape material and intangible assets of the city, to present it, to make decisions on it and for its future. The interviews conducted were 69. This presentation of the work is thus a first step to explore qualities and features of Turin through the “personal cities” leaded by each interviewed.

Methods and languages

  • structured interview
  • mental maps
  • infographics

Conclusions

Cognicity is an ongoing investigation of which it is possible to do several readings at different levels. For this first step, looking at the maps and reading at the answers, recurring themes, ideas, expectations, and problems emerge. All these elements, although concentrated in a few drawing strokes or lines of text – or perhaps because of that -, give the possibility to show and share ways of seeing and acting on the city, and maybe create a more open debate on a complex and articulated issue as is that one of the condition of the city and its project. We would have liked to conduct a more in-depth investigation and we apologize to those we have not interviewed yet, but, as already mentioned, is a research in progress.
We really thank our intern Martina Cerrato that during her training in Izmo helped us to realize the infographics reporting the results of this first step of the project.

Recent Posts

Vedere lontano

gallipoli_puglia

Qualcuno si lamenta sempre del mal tempo. Il vento gelido da nord che taglia la faccia e penetra nelle ossa.

Qui a Gallipoli è normale. Il mare si increspa, l’aria si congela, ma il lato positivo c’è. Il sole splende, l’aria tersa fa brillare le cose e fa vedere quello che rientra un po’ nel mito locale.

Diciamo che sono cresciuta con la leggenda: sai, dopo una giornata di tramontana si vede la Calabria.

Ovviamente mai vista. E’ un mito, una fesseria.

Fino a ieri.

Ero come al solito ad “errare” a Gallipoli (vedi titolo della mia tesi…). Mi fermo a guardare l’orizzonte. Un tramonto magnifico.

Un’infinità di sfumatore di rosso e arancione, che sprofondano nel blu profondo del mare. E al di là?

Le montagne della Calabria.


io l’ho sempre detto che si vedeva…comunque anche in Calabria gira la stessa voce sulla visione mitica della Puglia

  1. We Gloo: costruire un igloo a Torino Comments Off on We Gloo: costruire un igloo a Torino
  2. La dualità della critica al progetto di Le Corbusier Comments Off on La dualità della critica al progetto di Le Corbusier
  3. Design: attribuire definizioni è preferibile Comments Off on Design: attribuire definizioni è preferibile
  4. L’ambizione di capire Palermo Comments Off on L’ambizione di capire Palermo
  5. AIR: analisi di impatto della regolazione Comments Off on AIR: analisi di impatto della regolazione
  6. La lettura di Chandigarh attraverso le riviste Comments Off on La lettura di Chandigarh attraverso le riviste
  7. Infografica – More than words Comments Off on Infografica – More than words
  8. Riqualificare i relitti urbani con la creatività Comments Off on Riqualificare i relitti urbani con la creatività
  9. Globalizzazione e soft power in architettura Comments Off on Globalizzazione e soft power in architettura
  10. La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno? Comments Off on La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno?
  11. Teorie e politiche della Sostenibilità Comments Off on Teorie e politiche della Sostenibilità
  12. Il futuro è libero. Software open source nella PA Comments Off on Il futuro è libero. Software open source nella PA
  13. Crescita superlineare delle città Comments Off on Crescita superlineare delle città
  14. 1000 eco design Comments Off on 1000 eco design
  15. Decidere le grandi opere Comments Off on Decidere le grandi opere
  16. Notizie e Up Date Comments Off on Notizie e Up Date
  17. Architetture presto inutili – Paesaggi digitali Comments Off on Architetture presto inutili – Paesaggi digitali
  18. Architettura organica vivente Comments Off on Architettura organica vivente
  19. Landscape Urbanism Comments Off on Landscape Urbanism