Dinamiche della città non lineare

Dinamiche della città non lineare

This slideshow requires JavaScript.

 

watch on Picasa

Titolo: Dinamiche della città non lineare
Data: 29 – 31 maggio 2011
Luogo: Terni
In collaborazione con: Walter Nicolino (carlorattiassociati – walter nicolino & carlo ratti e Senseable City Lab – MIT)
Team: Alessandro Grella, Giulia Carlone
Keywords: workshop, flussi e dinamiche urbane, analisi urbana, esplorazione urbana, mappe, ICT, dati quali-quantitativi

Obiettivi

Organizzare e condurre un workshop di tre giorni in merito alle dinamiche della città contemporanea che accoglie sempre più spesso nuovi flussi: di persone e di dati; la convivenza di questi all’interno della struttura urbana porta ad interrogarsi su come tali dinamiche si possano integrare e analizzare. Da un lato osserviamo un continuo inurbamento, in cui il mondo fisico conserva la sua forza e importanza; dall’altro stiamo vivendo la diffusione capillare di Internet e delle comunicazioni su scala globale che ci lascia immaginare scenari di spazi dematerializzati. In questo ambito le città rappresentano così un sistema non lineare, concepito come una rete le cui caratteristiche sono la capillarità, data dalle infrastrutture, e la complessità della trama, data dalle relazioni che vi si intrecciano.

Descrizione

Il workshop “Dinamiche della città non lineare”, tenutosi a Terni tra il 29 e il 31 maggio 2011, ha visto i partecipanti raccogliere e analizzare dati emersi dall’esplorazione urbana e dagli archivi a disposizione dei cittadini. Il laboratorio, organizzato nell’ambito del Fest Arch Lab 2011, è stato coordinato da Walter Nicolino (carlorattiassociati – walter nicolino & carlo ratti e Senseable City Lab) in collaborazione con Alessandro Grella e Giulia Carlone (Izmo).
I partecipanti del workshop sono stati introdotti alle basi teoriche e agli strumenti conoscitivi utili per le pratiche sul campo. I dati qualitativi raccolti in modo tangibile durante l’esplorazione urbana sono stati rianalizzati mediante dati quantitativi disponibili on-line. Il lavoro dei partecipanti è stato infine tradotto in carte e manufatti realizzati per visualizzare i flussi e le dinamiche non lineari osservate.

Metodi e linguaggi

  • lezione frontale
  • ricerca sul campo
  • analisi dei materiali raccolti
  • rielaborazione dei dati
  • progettazione e realizzazione di materiali info-grafici

Conclusioni

I partecipanti al workshop si sono dimostrati soddisfatti dell’esperienza. Il risultato emerso dal loro lavoro testimonia l’impegno e l’interesse ai temi trattati durante le lezioni frontali.
La collaborazione con Walter Nicolino è stata proficua soprattutto nel delicato compito di incrociare approcci, pratiche e dati che provengono dal mondo digitale e dalla sfera tangibile dello spazio pubblico.


Programma

Domenica 29 maggio ore 15:30 – 19:30

  • Presentazione di Walter Nicolino (carlorattiassociati – walter nicolino &
  • carlo ratti e Senseable City Lab) + Alessandro Grella e Giulia Carlone (Izmo)
  • Introduzione al workshop “Dinamiche della città non lineare”
  • Formazione
    • teorie e casi studio 1: Realtà Virtuale vs Realtà Aumentata 0-1. A cura di Walter Nicolino
    • teorie e casi studio 2: The Living city. A cura di Walter Nicolino
    • teorie 1: Osmosi mediale. Scambi digitali dal e sul territorio. A cura di Alessandro Grella
    • teorie 2: The art of moving, travel, walking, exploring. Dal nomadismo alla riappropriazione degli spazi urbani. A cura di Alessandro Grella
    • teorie 3: Games of perceptions. A cura di Giulia Carlone

Lunedì 30 maggio ore 09:30 – 13:30

  • Attività sul campo: deriva urbana e missions urbane

Lunedì 30 maggio ore 14:30 – 19:30

  • Workshop indoor
    • Analisi dei dati emersi e incrocio degli stessi con dati quantitativi
    • Progetto di carte e manufatti realizzati per visualizzare i flussi e le dinamiche non lineari osservate

Martedì 31 maggio ore 9:30 – 13:30

  • Fase finale della realizzazione delle carte e manufatti

Martedì 31 maggio ore 14:30 – 16:00

  • Presentazione dei risultati del workshop “Dinamiche della città non lineare”
  • Saluti
Title: Nonlinear Dynamics of the city
Date: May 29th and 31st 2011
Location: Terni – Italy
In collaboration with: Walter Nicolino (carlorattiassociati – walter nicolino & carlo ratti and Senseable City Lab – MIT)
Team: Alessandro Grella, Giulia Carlone
Keywords: workshop, urban fluxes and dynamics, urban analysis, urban exploration, maps, ICT, qualitative and quantitative data

Objectives

Organize and lead a three-day workshop about the dynamics of thecontemporary city that more often welcomes new flows: of people and data, their coexistence within the urban structure leads to the question of how these dynamics can be integrated and analyzed. On the one hand we observe a continuous urbanization, in which the physical world retains its strength and importance; in the other hand we are experiencing from the diffusion of the Internet and global communications that allows us to imagine scenarios of dematerialized space. In this context, cities are thus a nonlinear system, conceived as a network whose characteristics are its ubiquity, data infrastructures, and the complexity of the plot, given the reports that are intertwined.

Description

The workshop “Nonlinear Dynamics of the city”, which has taken place in Terni between 29th and 31st of May 2011, has seen participants collect and analyze data emerged from urban exploration and archives available to the public. The workshop, organized under the Arch Lab Fest 2011, has been coordinated by Walter Nicolino (carlorattiassociati – walter nicolino & carlo ratti and Senseable City Lab) in collaboration with Alessandro Grella and Giulia Carlone (Izmo).
The workshop participants have been introduced in the theory and the knowledge useful for practice in the field. The qualitative data collected in a tangible way along the urban exploration have been re-analyzed by quantitative data available on-line. The participants work has been translated into papers and products made in order to display the flows and the nonlinear dynamics observed.

Methods and languages

  • lecture
  • research in the field
  • analysis of materials gathered
  • data review
  • design and implementation of a info-graphic poster

Conclusions

The participants of the workshop were satisfied by the experience. The result that emerged from their work demonstrates the effort and the interest to the topics treated during the lectures.
The collaboration with Walter Nicolino has been particularly successful in the delicate task of crossing approaches, practices and data that come from the digital world and tangible realm of public space.


Program

Sunday, May 29th – h. 3:30pm to 7:30pm

  • Introduction of Walter Nicolino (carlorattiassociati – Walter Nicolino & Carlo Ratti and Senseable City Lab) + Alessandro Grella and Giulia Carlone (Izmo)
  • Presentation of “Nonlinear Dynamics of the city” workshop
  • Education
    • Theories and case study 1: Virtual Reality vs Augmented Reality 0-1. by Walter Nicolino
    • Theories and case study 2: The Living City. by Walter Nicolino
    • Theory 1: Osmosis media. Digital exchanges from and with the territory. by Alessandro Grella
    • Theory 2: The art of moving, travel, walking, exploring. From nomadism to reappropriation of urban space. by Alessandro Grella
    • Theories 3: Games of perceptions. by Giulia Carlone

Monday, May 30th – h. 9:30am to 1:30pm

  • Field activities: urban drift and urban missions

Monday, May 30th – h 2:30pm to 7:30pm

  • Indoor workshop
    • Analysis of data emerged and crossing analysis of qualitative and quantitative data
    • Draft of maps and handicrafts made to visualize the flows and the nonlinear dynamics observed

Tuesday, May 31st – h. 9:30am to 1:30pm

  • Final phase: maps and handicrafts implementation

Tuesday, May 31st – h. 2:30pm to 4:00pm

  • Presentation of the workshops’ “Nonlinear Dynamics of the city” outcomes
  • Greetings

Recent Posts

Vedere lontano

gallipoli_puglia

Qualcuno si lamenta sempre del mal tempo. Il vento gelido da nord che taglia la faccia e penetra nelle ossa.

Qui a Gallipoli è normale. Il mare si increspa, l’aria si congela, ma il lato positivo c’è. Il sole splende, l’aria tersa fa brillare le cose e fa vedere quello che rientra un po’ nel mito locale.

Diciamo che sono cresciuta con la leggenda: sai, dopo una giornata di tramontana si vede la Calabria.

Ovviamente mai vista. E’ un mito, una fesseria.

Fino a ieri.

Ero come al solito ad “errare” a Gallipoli (vedi titolo della mia tesi…). Mi fermo a guardare l’orizzonte. Un tramonto magnifico.

Un’infinità di sfumatore di rosso e arancione, che sprofondano nel blu profondo del mare. E al di là?

Le montagne della Calabria.


io l’ho sempre detto che si vedeva…comunque anche in Calabria gira la stessa voce sulla visione mitica della Puglia

  1. We Gloo: costruire un igloo a Torino Comments Off on We Gloo: costruire un igloo a Torino
  2. La dualità della critica al progetto di Le Corbusier Comments Off on La dualità della critica al progetto di Le Corbusier
  3. Design: attribuire definizioni è preferibile Comments Off on Design: attribuire definizioni è preferibile
  4. L’ambizione di capire Palermo Comments Off on L’ambizione di capire Palermo
  5. AIR: analisi di impatto della regolazione Comments Off on AIR: analisi di impatto della regolazione
  6. La lettura di Chandigarh attraverso le riviste Comments Off on La lettura di Chandigarh attraverso le riviste
  7. Infografica – More than words Comments Off on Infografica – More than words
  8. Riqualificare i relitti urbani con la creatività Comments Off on Riqualificare i relitti urbani con la creatività
  9. Globalizzazione e soft power in architettura Comments Off on Globalizzazione e soft power in architettura
  10. La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno? Comments Off on La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno?
  11. Teorie e politiche della Sostenibilità Comments Off on Teorie e politiche della Sostenibilità
  12. Il futuro è libero. Software open source nella PA Comments Off on Il futuro è libero. Software open source nella PA
  13. Crescita superlineare delle città Comments Off on Crescita superlineare delle città
  14. 1000 eco design Comments Off on 1000 eco design
  15. Decidere le grandi opere Comments Off on Decidere le grandi opere
  16. Notizie e Up Date Comments Off on Notizie e Up Date
  17. Architetture presto inutili – Paesaggi digitali Comments Off on Architetture presto inutili – Paesaggi digitali
  18. Architettura organica vivente Comments Off on Architettura organica vivente
  19. Landscape Urbanism Comments Off on Landscape Urbanism