Insito

Insito

Titolo: Insito

Data: settembre 2009 – attualmente in corso
Luogo: Torino – quartiere tra Vanchiglia e Vanchilgietta
url: http://www.insito.org
Team: Alessandro Grella, Gianluca Sabena, Giulia Carlone
Keywords: partecipazione, animazione sociale, e-participation, web 2.0, sviluppo locale

Obiettivi

Lo scopo di Insito è attivare la partecipazione dei cittadini e delle istituzioni. Il dialogo stimolato e raccolto attraverso appropriati metodi e strumenti costituisce  la conoscenza di un territorio. Il fine di Insito è promuovere tra i cittadini il senso di appartenenza, di collettività e d’identità. Il patrimonio d’informazioni raccolte costituirà la base per favorire progetti di sviluppo territoriale condiviso e sostenibile.

Descrizione

Insito è un progetto articolato, applicabile in diversi ambiti territoriali; include numerose metodologie di animazione e partecipazione sociale; si dota di uno strumento web in grado di raccogliere, categorizzare e georeferenziare informazioni. Insito, mediante la piattaforma web consente di analizzare i dati estraendo informazioni funzionali a politiche e progetti.

Metodi e linguaggi

L’innovatività di Insito è racchiusa nell’utilizzo della piattaforma web che si integra con le peculiarità del luogo e al contesto socioeconomico e riconoscendo l’importanza del ruolo delle risorse umane, depositarie della storia di quest’ultimo. Tale piattaforma (wiki) è in grado di raccogliere, categorizzare e collocare geograficamente le informazioni emerse durante le attività partecipative. La wiki è in grado di archiviare dati statistici raccolti da enti preposti e le informazioni fornite dai cittadini mediante l’utilizzo via internet. L’interazione Insito prende seriamente in considerazione i problemi scaturiti dal divario digitale (non accesso ad internet, disponibilità di computer e scarsa conoscenza informatica) per questo motivo, è fondamentale la presenza fisica di una sede sul territorio, ma soprattutto lo svolgimento delle attività partecipative che permettono un’interazione face to face dei cittadini.

Insito è uno strumento di analisi per chi deve gestire ed intervenire sul territorio. Mediante la wiki è possibile far emergere le caratteristiche salienti di un territorio, attraverso l’analisi dei dati, fornendo una fotografia eterogenea e dinamica del territorio, da utilizzare come base per azioni, progetti e politiche sul territorio.

Osservazioni

Il progetto è tuttora in corso. Per ogni informazione si rimanda al sito del progetto: http://www.insito.org

Title: Insito
Date: September 2009 – ongoing
Location: Turin – the district between Vanchiglia and Vanchilgietta
url: http://www.insito.org
Team: Alessandro Grella, Gianluca Sabena, Giulia Carlone
Keywords: participation, social animation, e-participation, Web 2.0, community building, local development

Objectives

The purpose of Insito is to activate the participation of citizens and institutions. Izmo aims to stimulate dialogue and collect information  using appropriate methods and tools to learn more about an area. The Insito aim is to promote among citizens a sense of belonging, community and identity. The wealth of information gathered will form the basis for promoting local development projects and sustainable development.

Description

Insito is a structured project, applicable in different territorial areas, including several methods of entertainment and social participation; the project involves a web tool that can collect, categorize and geo-reference information. The web platform Insito allows citizens to analyze the data by extracting functional information for policies and projects.

Methods and languages

The innovation of Insito is embedded in the use of a web-based platform that integrates the nuances of a place within a socio-economic context and recognizes the important role of human resources, and the repositories of its history. This platform (wiki) is able to collect, categorize and locate information obtained during the participatory activities. The wiki is able to store data collected by statistical agencies and information provided by citizens using the Internet. The Insito interaction takes seriously the problems arising from the digital divide (no internet access, no computer services and lack of computer knowledge) for this reason, it is essential to have the physical presence of a resident in the territory, but also the organization of participatory activities that provide  face to face contact  with citizens.

Insito is an analysis tool for those who manage and operate the territory. Using the wiki you can bring out the salient features of an area by analyzing data, providing a diverse and dynamic picture of the territory to be used as a basis for actions, projects and policies in the area.

Comments

This project is ongoing. For further information, please visit the project: http://www.insito.org

Recent Posts

Vedere lontano

gallipoli_puglia

Qualcuno si lamenta sempre del mal tempo. Il vento gelido da nord che taglia la faccia e penetra nelle ossa.

Qui a Gallipoli è normale. Il mare si increspa, l’aria si congela, ma il lato positivo c’è. Il sole splende, l’aria tersa fa brillare le cose e fa vedere quello che rientra un po’ nel mito locale.

Diciamo che sono cresciuta con la leggenda: sai, dopo una giornata di tramontana si vede la Calabria.

Ovviamente mai vista. E’ un mito, una fesseria.

Fino a ieri.

Ero come al solito ad “errare” a Gallipoli (vedi titolo della mia tesi…). Mi fermo a guardare l’orizzonte. Un tramonto magnifico.

Un’infinità di sfumatore di rosso e arancione, che sprofondano nel blu profondo del mare. E al di là?

Le montagne della Calabria.


io l’ho sempre detto che si vedeva…comunque anche in Calabria gira la stessa voce sulla visione mitica della Puglia

  1. We Gloo: costruire un igloo a Torino Comments Off on We Gloo: costruire un igloo a Torino
  2. La dualità della critica al progetto di Le Corbusier Comments Off on La dualità della critica al progetto di Le Corbusier
  3. Design: attribuire definizioni è preferibile Comments Off on Design: attribuire definizioni è preferibile
  4. L’ambizione di capire Palermo Comments Off on L’ambizione di capire Palermo
  5. AIR: analisi di impatto della regolazione Comments Off on AIR: analisi di impatto della regolazione
  6. La lettura di Chandigarh attraverso le riviste Comments Off on La lettura di Chandigarh attraverso le riviste
  7. Infografica – More than words Comments Off on Infografica – More than words
  8. Riqualificare i relitti urbani con la creatività Comments Off on Riqualificare i relitti urbani con la creatività
  9. Globalizzazione e soft power in architettura Comments Off on Globalizzazione e soft power in architettura
  10. La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno? Comments Off on La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno?
  11. Teorie e politiche della Sostenibilità Comments Off on Teorie e politiche della Sostenibilità
  12. Il futuro è libero. Software open source nella PA Comments Off on Il futuro è libero. Software open source nella PA
  13. Crescita superlineare delle città Comments Off on Crescita superlineare delle città
  14. 1000 eco design Comments Off on 1000 eco design
  15. Decidere le grandi opere Comments Off on Decidere le grandi opere
  16. Notizie e Up Date Comments Off on Notizie e Up Date
  17. Architetture presto inutili – Paesaggi digitali Comments Off on Architetture presto inutili – Paesaggi digitali
  18. Architettura organica vivente Comments Off on Architettura organica vivente
  19. Landscape Urbanism Comments Off on Landscape Urbanism