Urbamante

Urbamante

This slideshow requires JavaScript.

watch on Picasa

Titolo: Urbamante
Data: 30 giugno 2007
Luogo: Saluzzo (CN), Frazione di Torrazza
Team: Alessandro Grella, Stefano Milanesio, Gabriella Giungato, Gianluca Sabena
Keywords: installazione, arte, evento, spazio urbano

Obiettivi

Realizzare un’istallazione artistica interattiva, dove i partecipanti interagiscono con l’artista che riproduce in tempo reale la mappa di un quartire.

Descrizione

In occasione dell’Express YourSelf Party, sabato notte, 30 giugno 2007, a Torrazza nei pressi di Saluzzo (Cn), Izmo presenta Urbamante.

Durante la festa gli invitati sono parte attiva dell’evento perché invitati a esprimere una loro capacità, dote, passione con performance estemporanee. Tutti potranno animare la festa con la loro abilità coinvolgendo gli invitati.

Urbamante è un “urbanista fattucchiere” che coinvolge singolarmente gli invitati alla festa accogliendoli nella propria tenda; seduto tra cuscini e candele rivolge una semplice domanda all’avventore: “raccontaci un’esperienza emozionante che hai vissuto o che vorresti vivere in un luogo”. Urbamante, vestito con la sua tunica contemporanea, silenziosamente si lascia coinvolgere dal racconto, dall’esperienza altrui e inizia a disegnare una porzione di città dove poter rivivere un’emozione simile. In preda alla passione per l’urbanistica, ai sentimenti altrui, nonché all’ebbrezza, Urbamante reinterpreta l’esperienza istintivamente, progettando un “quartiere stato d’animo” basandosi sul racconto del suo interlocutore.

Il disegno della “zona” viene duplicato con il vecchio metodo della carta carbone: una copia viene donata per ricordo.

Le raffigurazioni di tutti i quartieri sono raggruppate per formare una grande e nuova città. Una città delle emozioni, dai sentimenti forti in cui, svegliandosi al mattino, è possibile scegliere in quale zona trascorrere la giornata. L’immagine totale verrà viene riversata e condivisa su Google Earth, dove gli internauti possono guardare dall’alto una nuova città frutto dei racconti interpretati durante l’evento.

Metodi e linguaggi

  • installazione artistica
  • dialogo
  • disegno

Osservazioni

L’interazione con gli avventori è stata coivolgente e proficua. Il risultato finale: la città, ha suscitato notevole interesse.

Title: Urbamante
Date: June 30, 2007
Location: Saluzzo (CN), hamlet Torrazza
Team: Alessandro Grella, Stefano Milanesio, Gabriella Giungato, Gianluca Sabena
Keywords: installation, art, event, urban space

Objectives

Making an interactive art installation, where the participants interact with the artist who in real-time draw a map of a neighborhood.

Description

At Express YourSelf Party, Saturday night, June 30th, 2007, in Torrazza near Saluzzo (Cn), Izmo presented Urbamante.

During the party guests are actively encouraged to express themselves, their skills, talents and passions with impromptu performances. By involving the guests in this way, everyone will enliven the party with their skill.

Urbamante is an “urban wizard” that invites guests of the party into the tent individually to sit with him on pillows surrounded by candles. The Urbamante addresses a simple question to the “customer”: “tell me about an exciting experience that you had or a place where you wish to live”. Urbamante, dressed in his contemporary robe, quietly listens to the story and relates to the experience by beginning to draw a portion of the city where the participant can relive a similar emotion. In the throes of passion for urban planning, intoxicated by the emotions of others, Urbamante instinctively interprets the experience, designing a “fourth state of mind” based on the tale of the participant.

The drawing of the “zone” is duplicated with the old carbon copy method and one copy is given to the participant to remember the experience.

The representations of all the districts are grouped to form a great new city. A city of emotions founded on strong feelings; a city in which one can wake in the morning and choose an area to spend the day. The total image will be poured out and shared on Google Earth, where internet users can look upon a new city interpreted by stories told during the event.

Methods and languages

  • Installation Art
  • Dialogue
  • Drawing

Comments

The interaction with the audience was profitable in that we felt a grate sense of involvement. The end result: the city, has attracted considerable interest.

Recent Posts

Vedere lontano

gallipoli_puglia

Qualcuno si lamenta sempre del mal tempo. Il vento gelido da nord che taglia la faccia e penetra nelle ossa.

Qui a Gallipoli è normale. Il mare si increspa, l’aria si congela, ma il lato positivo c’è. Il sole splende, l’aria tersa fa brillare le cose e fa vedere quello che rientra un po’ nel mito locale.

Diciamo che sono cresciuta con la leggenda: sai, dopo una giornata di tramontana si vede la Calabria.

Ovviamente mai vista. E’ un mito, una fesseria.

Fino a ieri.

Ero come al solito ad “errare” a Gallipoli (vedi titolo della mia tesi…). Mi fermo a guardare l’orizzonte. Un tramonto magnifico.

Un’infinità di sfumatore di rosso e arancione, che sprofondano nel blu profondo del mare. E al di là?

Le montagne della Calabria.


io l’ho sempre detto che si vedeva…comunque anche in Calabria gira la stessa voce sulla visione mitica della Puglia

  1. We Gloo: costruire un igloo a Torino Comments Off on We Gloo: costruire un igloo a Torino
  2. La dualità della critica al progetto di Le Corbusier Comments Off on La dualità della critica al progetto di Le Corbusier
  3. Design: attribuire definizioni è preferibile Comments Off on Design: attribuire definizioni è preferibile
  4. L’ambizione di capire Palermo Comments Off on L’ambizione di capire Palermo
  5. AIR: analisi di impatto della regolazione Comments Off on AIR: analisi di impatto della regolazione
  6. La lettura di Chandigarh attraverso le riviste Comments Off on La lettura di Chandigarh attraverso le riviste
  7. Infografica – More than words Comments Off on Infografica – More than words
  8. Riqualificare i relitti urbani con la creatività Comments Off on Riqualificare i relitti urbani con la creatività
  9. Globalizzazione e soft power in architettura Comments Off on Globalizzazione e soft power in architettura
  10. La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno? Comments Off on La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno?
  11. Teorie e politiche della Sostenibilità Comments Off on Teorie e politiche della Sostenibilità
  12. Il futuro è libero. Software open source nella PA Comments Off on Il futuro è libero. Software open source nella PA
  13. Crescita superlineare delle città Comments Off on Crescita superlineare delle città
  14. 1000 eco design Comments Off on 1000 eco design
  15. Decidere le grandi opere Comments Off on Decidere le grandi opere
  16. Notizie e Up Date Comments Off on Notizie e Up Date
  17. Architetture presto inutili – Paesaggi digitali Comments Off on Architetture presto inutili – Paesaggi digitali
  18. Architettura organica vivente Comments Off on Architettura organica vivente
  19. Landscape Urbanism Comments Off on Landscape Urbanism