Team

bw_alessandro_grella_1600Alessandro Grella
Torino – 1977
+39 328 4838858
Via Breglio 17 – 10147 – Torino
mail: alessandro.grella@gmail.com
skype: alegrella
site: https://izmo.it/alessandro_grella
Alessandro Grella
Architetto e PhD in Pianificazione e Sviluppo Locale
Dottore di ricerca in Ambiente e Territorio – Pianificazione Territoriale e Sviluppo Locale al Politecnico di Torino e post-graduated in “European Spatial Planning” presso la Newcastle University. Laureato in architettura nel 2005, ha collaborato come ricercatore presso il Dipartimento Interateneo Territorio del Politecnico di Torino, IRES Piemonte e SiTI – Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione. È membro fondatore di Izmo, associazione che si occupa di processi partecipativi, sviluppo locale e di Izmade collettivo che produce arredo di design sostenibile. Dal 2011 al 2012 è stato lecturer presso la St. John International University e dal 2013 insegna presso lo IAAD Istituto d’Arte Applicata e Design.
Il proprio ambito di ricerca sono le Information and Communication Technologies nell’ambito della pianificazione territoriale e dei processi partecipativi. Continua ad esercitare le proprie passioni: progettazione urbana, architettura e design.
Alessandro Grella has a PhD in Environment and Territory: Spatial Planning and Local Development from Politecnico di Torino and is post graduated from Newcastle University in “European Spatial Planning”. He earned his Master’s Degree in Architecture in 2005 and has since collaborated as researcher with Department Interateneo Territorio, IRES Piemonte and SiTI Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione. Alessandro is a founding member of Izmo non profit organization which work on participatory processes, local development and Izmade company which produce sustainable furniture. He has been (2011-2012) lecturer at St. John International University and from 2013 is teaching at IAAD, Istituto d’Arte Applicata e Design.
His area of research are Information and Communication Technologies in the planning and participatory processes. He continues to pursue his passions: urban design, architecture and design.

bw_gianluca_sabena_1600Gianluca Sabena
Saluzzo (Cn) – 1977
+39 339 5415904
Via Pisa 46 – 10153 – Torino
mail: gianluca.sabena@gmail.com
skype: gianluca.sabena

http://www.intertesto.com
Gianluca Sabena
Nuovi Media e Piattaforme Collaborative
Si occupa di sistemi collaborativi per la gestione e l’organizzazione delle informazioni all’interno di aziende ed enti culturali. Dal 2001 è il responsabile dello sviluppo tecnologico della Fondazione Fitzcarraldo, dove si occupa della gestione delle infrastrutture tecnologiche interne, dello sviluppo dei progetti ad alto contenuto tecnologico e collaborando alle differenti attività della Fondazione ogni qualvolta vi sia la necessità di un’expertise che sappia unire gli aspetti tecnologici ai risvolti sociali che ne derivano. Ha fondato e gestisce Intertesto, portale specializzato in formazione e consulenza all’utilizzo della piattaforma collaborativa MindTouch Core. Gianluca Sabena works on designing collaborative systems for the management and organization of information for companies and cultural bodies. Since 2001 he has been in charge of the technological development of Fondazione Fitzcarraldo, for which he manages inside technological infrastructures, the development of high technological content projects and works on the Foundation’s diverse activities. He is an expert in his field capable of joining technological and relevant social aspects in a project. He founded and currently manages Intertesto, a portal which specializes in training and consulting on the use of the collaborative platform MindTouch Core.

bw_giulia_carlone_1600Giulia Carlone
Moncalieri (To) – 1982
+39 335 7161132
Via Bellezia 15 -10122- Torino
mail: giulia.carlone@gmail.com
skype: giulia_carlone

Giulia Carlone
Architetto e PhD in Progettazione della Città, del Territorio e del Paesaggio
Dottore di ricerca in Progettazione Paesistica – Progettazione della Città, del Territorio e del Paesaggio, XXV ciclo, all’Università degli Studi di Firenze. La sua tesi di dottorato ha affrontato il problema dell’integrazione del paesaggio nel piano e nel progetto della città contemporanea.
E’ membro e fondatore di Izmo e, dal 2011  collabora a diversi progetti di ricerca del Politecnico di Torino. Il suo campo d’interesse e di lavoro è la progettazione e pianificazione urbana, la pianificazione e progettazione paesistica, i processi e gli strumenti per il coinvolgimento della popolazione nei processi decisionali e per la crescita della consapevolezza dei loro paesaggi.
Laureata in Architettura con indirizzo Restauro e Valorizzazione nel 2008 presso il Politecnico di Torino, il suo lavoro nel campo dell’architettura inizia nel 2004 con diverse collaborazioni a Torino, Milano e Parigi. Nel 2009 ottiene il Diploma Post Laurea in Architettura del Paesaggio, Nuovi Usi per Antichi Territori, presso la UPC di Barcellona in collaborazione con il Centro Italiano di Architettura.
Giulia Carlone has a PhD in Urban, Regional and Landscape planning and design at the University of Florence. Her doctoral thesis tackled the issue of the integration of landscape in the city planning and design dealing with the role of landscape in contemporary city project.
She is a founding member of Izmo and since 2011 she collaborate as researcher with the Politecnico di Torino. Her field of interest and work is Urban Planning and Design, Landscape planning, and participatory process for population involvement in the decision making processes and local community awareness-raising about their landscapes.
She received a Master’s Degree in Architecture in 2008 from the Politecnico di Torino and she has been working in the architecture field since 2004 with various collaborations in Turin, Milan and Paris. In 2009 she obtained a Postgraduate Degree in Landscape Architecture: New Use for Ancient Territory, at Barcelona UPC in collaboration with the Italian Center of Architecture. 

bw_sabina_carucci_1600Sabina Carucci
Venaria – 1981
+39 347 4054800
Via Ivrea 11 – 10077 – San Maurizio Canavese
mail: carucci.sabina@gmail.com
skype: sabicana
Sabina Carucci
Ingegnere Edile
Laureata in Ingegneria Edile presso il Politecnico di Torino nel 2006, è iscritta all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino. L’esperienza lavorativa inizia nel 2002 tramite collaborazioni continuative presso vari studi professionali di Torino e Barcellona, principalmente per tematiche legate alla progettazione urbana. È membro ordinario della Commissione Urbanistica-Architettura dell’Ordine degli Ingegneri. Ha partecipato a vari concorsi di progettazione nazionali e internazionali, e nel 2009 si è classificata seconda al concorso ”Parco fotovoltaico presso la ex discarica di Castelleone, Cremona”. È stata selezionata nel 2009 per la partecipazione al Seminario Internazionale di Progettazione “Rifare Paesaggi. La valle centrale di Lisbona”. La sua tesi, riguardante le trasformazioni urbanistiche, infrastrutturali, sociali e i processi partecipativi attuati nell’area de El Prat del Llobregat, vicino a Barcellona, è stata selezionata e pubblicata nel 2006 per il XXXIV IAHS World Congress on Housing: Sustainable Housing Design, Emphasizing Urban Housing. E’ socia e fondatrice dell’associazione culturale IZMO. Sabina Carucci graduated in Civil Engineering at Politecnico di Torino in 2006 and is a member of the Engineers Association of Turin Province. Her work experience started in 2002 through collaborations with various professional studios in Turin and Barcelona, mainly dealing with issues related to urban planning. She is a member of the Planning-Architecture Commission of Engineers Association. She has participated in various national and international design competitions, and in 2009 was ranked second in the competition “Photovoltaic park at the dump of Castelleone, Cremona. “She was selected in 2009 for participation in the International Design Seminar “Remaking Landscapes. The valley of central Lisbon”. Her thesis concerns urban transformation, infrastructure, and social and participatory processes implemented in El Prat de Llobregat, near Barcelona; it was selected and published in 2006 to the XXXIV IAHS World Congress on Housing: Sustainable Housing Design, Emphasizing Urban Housing. She is a founding member of Izmo cultural association.

bw_giusepp_vinci_1600Giuseppe Vinci
Torino – 1982
+39 348 8203786
C.so Regina Margherita 241 – 10144 – Torino
mail: giuseppe.vinci.arch@gmail.com
skype: ilbepps
Giuseppe Vinci
Architetto
Laureato in scienze dell’architettura e dell’ingegneria edile, si è specializzato nel 2010 in architettura (costruzione) presso il Politecnico di Torino con una tesi sull’impiego si materia seconda per un progetto nella città di Torino, meritevole di pubblicazione di cui presente l’abstract su internet. Ha concluso un corso di formazione interdisciplinare intitolato Bois Lab incentrato sulla valorizzazione del legno e della sua filiera piemontese, organizzato dall’OAT per conto di Regione Piemonte e Provincia di Torino. Scrive articoli per la rivista la casa giusta. Collabora con lo studio Cantavenna & Partners. Collabora per circa sei mesi con la Palm Design come responsabile produzione e progettista di eco-arredi. Ha allestito in autocostruzione, per conto della società cooperativa Libre, parte del museo L’atlante dei Suoni presso Boves. Vince con il progetto Do It Alone il bando Smart cities e Social innovation nazionali indetto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Univarsità e della Ricerca per conto del governo italiano, come ideatore e per cui futuro responsabile progetto e responsabile rapporti istruttori. Giuseppe Vinci graduated in Architecture and Architectural Engineering from Politecnico di Torino and specialized in Science of Architecture (Construction) in 2010. He wrote his thesis on the secondary uses of waste as a basic element in a project in the city of Turin, worthy of publication (the abstract is currently avaible on the internet). He completed an interdisciplinary vocational course entitled Bois Lab which focused on the wood technology and development of the short distribution chain in Piedmont. It was organized by OAT on behalf of the Regione Piemonte and Provincia di Torino. He writes articles for the web magazine la casa giusta and he is interested in everything related to the ECO design. He works whit Cantavenna & Partners studio. Works for about six months with Palm Design as production manager and designer of eco-friendly furniture. Mounting in self-build construction, on behalf of cooperative society Libre, of the museum L’atlante dei Suoni in Boves. He won with the project Do It Alone the call Smart cities and national Social Innovation organized by the Ministry of Education, University and Research on behalf of the Italian government, as creator and that future project manager and manager relationships instructors.

bw_giulia_marra_1600Giulia Marra
Moncalieri (To) – 1983
+39 3397107491
Via San Francesco da Paola 17 – 10123 Torino
mail: giulmarra@gmail.com
skype: julia..5
Giulia Marra
Architetto
Ha conseguito il titolo di doppia laurea (Italia-Argentina) in Architettura nel 2009, presso il Politecnico di Torino e la Universidad de Belgrano, con una tesi meritevole di pubblicazione sull’analisi e valutazione delle politiche partecipative nella riqualificazione urbana dei quartieri informali di Buenos Aires. Nel 2010 ha vinto una borsa di tirocinio di dieci mesi come assistente universitaria presso il Moscow Institute of Architecture, nell’ambito del progetto Master dei Talenti Neolaureati della Fondazione CRT. Ha collaborato con diversi enti territoriali e studi di progettazione architettonica e urbana a Torino, Buenos Aires e Mosca. É membro del direttivo di Izmo e socio fondatore di URBE – Rigenerazione Urbana, associazione che reinterpreta il tema della riqualificazione fisica e sociale in chiave artistica, attraverso il riuso temporaneo di edifici, fabbricati industriali, spazi urbani dismessi e la definizione di nuove destinazioni d’uso. Giulia Marra earned a Double Master Degree (Italian and Argentinian) with first class honours in Architecture in 2009 at the Politecnico di Torino and the Universidad de Belgrano. Her thesis was focused on the analysis and evaluation of housing participatory policies for the urban renewal of Buenos Aires informal settlements. See her published abstract on the internet. In 2010 she did a ten-month internship as assistant professor at the Moscow institute of Architecture, within the Fondazione CRT’s Master dei Talenti Neolaureati Project. She has worked with both urban planning public administrations and project design studios in Torino, Buenos Aires and Moscow. She is a member of Izmo and she is currently working, as founder member,with the cultural association URBE – Rigenerazione Urbana, whose aim is to reinterpret social and urban regeneration strategies, through the temporary and creative recycle of abandoned buildings and industrial sites.

bw_alberto_rudellat_1600Alberto Rudellat
Nuoro – 1980
+39 328 2110079
Via Valperga Caluso 1 bis – 10125 – Torino
mail: albertorudellat@gmail.com
skype: nane3000
Alberto Rudellat
Esperto in politiche pubbliche; Giurista
Laureato in giurisprudenza nel 2007 presso l’Università degli studi di Pisa con una tesi in diritto costituzionale.
Nel 2008 ottiene il diploma di Master in Analisi delle Politiche Pubbliche della facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli studi di Torino.
Nel 2011 frequenta il Corso di perfezionamento in Azione locale partecipata e Sviluppo urbano sostenibile presso la IUAV di Venezia.
Svolge attività di ricerca e consulenza nell’ambito dell’analisi e valutazione delle politiche pubbliche, in particolare sui temi delle politiche ambientali, dello sviluppo locale e dei processi decisionali di tipo partecipativo.
Alberto Rudellat graduated in Law in 2007 at the University of Pisa with a thesis on Constitutional law. In 2008 he graduated with a Master’s in Public Policy Analysis at the Faculty of Political Science, University of Turin. In 2011 he attended the Postgraduate Specialization course in Local Participation and Urban Sustainable Development at the IUAV University in Venice. He carries out research and consulting in the field of analysis and evaluation of public policies, with particular reference to environmental policies, local development and participatory decision making.

bw_pasquale_onofrio_1600Pasquale Onofrio
Napoli – 1979
+39 340 5328632
Largo Brescia 47 – 10152 – Torino
mail: pasqualeonofrio@gmail.com
skype: ponofr
Pasquale Onofrio
Laureato in Disegno industriale
Laureato in Disegno Industriale presso la Seconda Università degli Studi di Napoli e specializzato in Food Design presso lo IED di Roma. La  grande passione  per  il processo ideativo e per la progettazione intesa come luogo di indagine e sperimentazione, lo hanno portato dal 2005 a collaborare con importanti studi di progettazione in Italia e all’estero. La sua attività si concentra oggi sulla pratica del riuso, la sostenibilità  e la progettazione partecipata applicate al design. «Il suo approccio al design è di tipo pragmatico, adora sporcarsi le mani, e preferisce, la dove sia possibile, un controllo integrale della progettazione. È un nostalgico dell’Art and Craft.» Pasquale Onofrio graduated in Industrial Design at the “Seconda Università” of Naples, with a master in Food Design at IED in Rome. The passion for the creative process and for planning as a manner of investigation and experimentation led him to work since 2005 with the major design studios in Italy and abroad. His activity is focused today on the practice of reuse, sustainability and participatory planning applied to the design. «His approach to design is pragmatic, he loves getting his hands dirty, and prefers, where possible, a complete control of the design. He is a nostalgic of Art and Craft.»

bw_ianira_vassallo_1600Ianira Vassallo
Torino – 1983

+39 339 6460860

Via Castelnuovo 10 – 10132 – Torino

mail: archivassallo@gmail.com

skype: ianira.vassallo
Ianira Vassallo
Architetto e dottoranda in Pianificazione Territoriale e Politiche Pubbliche
Dottoranda in Pianificazione Territoriale e Politiche Pubbliche – XXVII° ciclo, allo IUAV di Venezia. Laureatasi nel 2009 in Architettura per il Progetto Sostenibile presso il Politecnico di Torino, per il progetto di tesi ha svolto un periodo di stage in Marocco presso la ONG Africa 70 all’interno del progetto MAE “Requalification du patrimoine culturel de l’oasis de Figuig”, durante il quale si è occupata di redarre una proposta per un piano di riqualificazione e di sviluppo locale dello Ksar Zenaga. Dal 2010 collabora continuativamente con la società PAICON che si occupa di valorizzazione del paesaggio, pianificazione territoriale e valutazione ambientale. Nel 2011 frequenta il corso di perfezionamento in Azione Locale Partecipata e Sviluppo Sostenibile dello IUAV e dal 2012 collabora all’interno del progetto Firb “Abitare lo spazio urbano. Migliorare la vivibilità delle periferie residenziali” che si propone di esplorare nuove forme di progetto e di azione negli spazi aperti pubblici. PHD student in Public Policy and Regional Planning at University IUAV of Venice. In 2009 she graduated in Architecture at Politecnico di Torino and she did an internship fot her thesis in Morocco at the ONG Africa 70 for the project “Requalification du patrimoine culturel de l’oasis de Figuig“, during which she worked to draft a proposal for a local development and requalification plan of the Ksar Zenaga. Since 2010 she collaborates continuously with PAICON, a firm which deals with landscape architecture, regional planning and environmental assessment. In 2011 she attended the Postgraduate Specialization course in Local Participation and Urban Sustainable Development at IUAV. Since 2012 she works on Firb research “Living Urban Scape. Improving quality of life in residential suburbs” that aims to explore new way of design, acting and living in urban public open spaces.

bw_julie_labbe_1600Julie Labbé
Vierzon – 1988
+39 345 7873643
Via Saccarelli 26 – 10144 – Torino
mail: juli.labbe@gmail.com
skype: ju.labbe
Julie Labbé
Designer e laureata in amministrazione aziendale
Laureata nel 2012 in Design d’espace presso l’Ecole de Design Nantes Atlantique in Francia. Durante la sua formazione ha realizzato un progetto per Orange France sull’uso dei NTIC per la valorizzazione dei gemellaggi tra città. Dopo esperienze lavorative e periodi di stage, in Francia e in Italia, ha concluso il suo percorso di studi specializzandosi in Innovation Responsable. Il suo progetto di tesi ha riguardato la progettazione di uno spazio per adolescenti da realizzarsi in una mediateca situata in una banlieue di Nantes. Durante lo sviluppo della tesi, ha svolto un master di II livello in design management e amministrazione delle imprese. Nel 2012 vince il concorso d’idee «Imaginez la place de la gare du Grand Paris Express». In 2012, she graduated in Design d’espace at Ecole de Design Nantes Atlantique in France. Throughout her education experiences, she made a project for Orange France using NTIC, in order to promote twinning between cities. After many working experiences, in France and in Italy, she finished her studies achieving a PG Master’s Degree in Innovation Responsable. In her final project she designed a special area for teenagers in a media library located in a suburb of Nantes. While she was working on that, she attended a II level Master’s Degree in Design Management and Business Administration. In 2012 she won the competition «Imaginez la place de la gare du Grand Paris Express».

bw_silvia_guerra_1600Silvia Guerra
Torino  – 1983
+39 338 6502946
Corso Vercelli 8 – 10152 – Torino
mail: silvia_guerra@hotmail.it
skype: silvia.guerra1
Silvia Guerra
PhD in Pianificazione territoriale e sviluppo locale
Dottore di ricerca in Ambiente e Territorio, indirizzo Pianificazione Territoriale e Sviluppo Locale, del Politecnico di Torino. Dopo la laurea in filosofia, indirizzo etico-politico, presso l’Università degli studi di Torino, nel 2006 ha ottenuto il Master in Sviluppo Locale, presso l’Università del Piemonte Orientale. Il suo interesse di ricerca riguarda i processi decisionali partecipativi e deliberativi, in particolare quelli avviati per l’elaborazione e l’attuazione di politiche ambientali, volte allo sviluppo locale. La sua attività di ricerca l’ha portata a collaborare a diverse ricerche e progetti dell’Università del Piemonte Orientale, dell’Università Cattolica di Piacenza, dell’Autorità di Bacino del Fiume Po e del Politecnico di Torino, aventi per oggetto la riqualificazione degli ambiti fluviali e perifluviali. She has a PhD in Environment and Territory: Spatial Planning and Local Development at Polytechnic of Turin. She got a Bachelor’s Degree in Philosophy, curriculum ethical-political, at the University of Turin. In 2006, she have achieved a PG Master’s Degree in Local Development, at the University of Oriental Piedmont. Her self-interest concerns the participatory decision-making and deliberative processes, especially those whom involve environmental policy promoting local development. Throughout her Phd, she had the chance to cooperate in different projects with the University of Oriental Piedmont, with the Catholic University of Piacenza, with the Po river basin Authority and with the Polytechnic of Turin, all of them focusing around the redevelopment of rivers boundary.

bw_matteo_basta_1600Matteo Basta
Pisa – 1987
+39 338 8298034
Via dei Girasoli 12 – 12045 – Fossano (CN)
mail: matteobasta@gmail.com
skype: mattebasta
Matteo Basta
Dottore in Architettura
Laureato in Architettura nel 2012 presso il Politecnico di Torino trattando una tesi di riqualificazione urbana per il Porto di Pescara, meritevole di pubblicazione. Già laureato in Storia e Conservazione dei Beni Architettonici ed Ambientali, nel corso della sua formazione sviluppa particolare interesse nei confronti della rigenerazione urbana, a partire proprio dall’esperienza della conservazione, concentrandosi sul tema delle periferie. Dal 2010 collabora con diversi studi di architettura torinesi realizzando progetti di urban design ed interior design. Collabora con l’associazione Architettura Senza Frontiere e l’associazione E.V.A. Pescomaggiore per la realizzazione di abitazioni in paglia dopo il terremoto che ha colpito la città de L’Aquila nel 2009. In 2012, he have achieved a PG Master’s Degree in Architectural Design at Polytechnic of Turin, the final project he worked on, dealt with recovery plans aimed at urban renewal of Pescara’s Harbour. See his published abstract on the internet. He got his Bachelor’s Degree in Architectural Restoration, curriculum of History and Conservation of Architectonic and Environmental Heritage. Throughout his education, he found himself particularly involved in the processes of urban regeneration, especially considered under the light of conservation, focusing around the redevelopment of suburbs areas. From 2010 he worked with many different architectural firm set in Turin realizing different kind of projects from urban design to interior design. He cooperated with the associations Architettura Senza Frontiere and E.V.A. Pescomaggiore in the work of a building site dealing mainly with straw and mud/clay building techniques, in order to rebuild a village in L’Aquila previously destroyed by an earthquake in 2009.

Recent Posts

Vedere lontano

gallipoli_puglia

Qualcuno si lamenta sempre del mal tempo. Il vento gelido da nord che taglia la faccia e penetra nelle ossa.

Qui a Gallipoli è normale. Il mare si increspa, l’aria si congela, ma il lato positivo c’è. Il sole splende, l’aria tersa fa brillare le cose e fa vedere quello che rientra un po’ nel mito locale.

Diciamo che sono cresciuta con la leggenda: sai, dopo una giornata di tramontana si vede la Calabria.

Ovviamente mai vista. E’ un mito, una fesseria.

Fino a ieri.

Ero come al solito ad “errare” a Gallipoli (vedi titolo della mia tesi…). Mi fermo a guardare l’orizzonte. Un tramonto magnifico.

Un’infinità di sfumatore di rosso e arancione, che sprofondano nel blu profondo del mare. E al di là?

Le montagne della Calabria.


io l’ho sempre detto che si vedeva…comunque anche in Calabria gira la stessa voce sulla visione mitica della Puglia

  1. We Gloo: costruire un igloo a Torino Comments Off on We Gloo: costruire un igloo a Torino
  2. La dualità della critica al progetto di Le Corbusier Comments Off on La dualità della critica al progetto di Le Corbusier
  3. Design: attribuire definizioni è preferibile Comments Off on Design: attribuire definizioni è preferibile
  4. L’ambizione di capire Palermo Comments Off on L’ambizione di capire Palermo
  5. AIR: analisi di impatto della regolazione Comments Off on AIR: analisi di impatto della regolazione
  6. La lettura di Chandigarh attraverso le riviste Comments Off on La lettura di Chandigarh attraverso le riviste
  7. Infografica – More than words Comments Off on Infografica – More than words
  8. Riqualificare i relitti urbani con la creatività Comments Off on Riqualificare i relitti urbani con la creatività
  9. Globalizzazione e soft power in architettura Comments Off on Globalizzazione e soft power in architettura
  10. La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno? Comments Off on La città di Chandigarh: progetto utopistico o realizzazione di un sogno?
  11. Teorie e politiche della Sostenibilità Comments Off on Teorie e politiche della Sostenibilità
  12. Il futuro è libero. Software open source nella PA Comments Off on Il futuro è libero. Software open source nella PA
  13. Crescita superlineare delle città Comments Off on Crescita superlineare delle città
  14. 1000 eco design Comments Off on 1000 eco design
  15. Decidere le grandi opere Comments Off on Decidere le grandi opere
  16. Notizie e Up Date Comments Off on Notizie e Up Date
  17. Architetture presto inutili – Paesaggi digitali Comments Off on Architetture presto inutili – Paesaggi digitali
  18. Architettura organica vivente Comments Off on Architettura organica vivente
  19. Landscape Urbanism Comments Off on Landscape Urbanism